GiottoFruit

Papaia

Papaia


La papaia è originaria dell'America centrale, solo grazie
ai Portoghesi e agli Spagnoli si è diffusa in tutte le
regioni a clima tropicale umido (Africa, Asia e America).
In Brasile e in Messico, dove cresce spontaneamente,
costituisce un alimento molto diffuso. Nei paesi tropicali
si trova in tutti i giardini, come in Italia il basilico o il
prezzemolo. È coltivata tutto l'anno in America centrale,
Brasile, Africa occidentale, India, California, Florida.
Il frutto è una grossa bacca con buccia sottile, liscia e
di colore giallo-arancione macchiata di verde. La polpa è
tenera e molto succosa, di colore giallo o rosa. È matura
quando la buccia diventa tutta gialla.
Si conserva in cella frigo.
Il lattice di papaia è molto utile nella cura dell'ernia del
disco. Per gustarla è necessario tagliarla nel senso
della lunghezza e togliere i semi che non sono commestibili.
Si consuma al naturale, in macedonia o come
antipasto accompagnata da verdure o salumi.
Agli indigeni è nota da sempre la capacità della papaia
di ammorbidire le masse muscolari: essi avvolgono la
carne in foglie di papaia prima di cuocerla.
Per sfruttare questa importante caratteristica avvolgete
una bistecca per 30 minuti in una foglia di papaia prima
di cuocerla.