GiottoFruit

Cardo

Cardo


I cardi coltivati per uso commestibile sono quelli che
appartengono alla stessa famiglia del carciofo. Il cardo
ha origine mediterranea e cresce spontaneo nell'Europa
meridionale.
Esistono diverse varietà di cardi utilizzate per fini diuretici,
ornamentali e industriali: il cardo benedetto, il cardo
dei lanaioli, il cardo mariano e il cardo pallottola.
In Italia è coltivato in Piemonte, Emilia, Toscana e Lazio.
Tradizionalmente conosciuto è quello di Asti e della zona
del Monferrato.
Per accentuare le qualità organolettiche del cardo bisogna
sottoporlo a imbiancamento, legando i cespi all'inizio
della stagione fredda.
La parte commestibile è solo il cuore della pianta.
Si conserva in cella frigo per 3-4 giorni.
Si cucina lessato, in umido e soufflé. Il suo fiore serve per
far cagliare il latte: basta metterlo in un sacchetto di
garza, immergerlo nel latte tiepido e lasciarlo tutta una
notte, la mattina dopo il latte è cagliato e si può ottenere,
in modo casalingo, un formaggio fresco.